Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola  
  Italijanska Samoupravna Narodna Skupnost Izola  
   
 
 
     
 

Le attivitą della C.A.N.

1. ATTIVITA' BIBLIOTECARIA


L’attività bibliotecaria è uno dei più importanti settori di attività per il nostro Gruppo nazionale. È grazie al libro che si può parlare di mantenimento della lingua, della cultura e delle tradizioni italiane tra gli appartenenti di un gruppo minoritario. Oltre alla gestione della biblioteca, in questo ambito si organizzano serate letterarie, mostre e con il 2007 anche corsi di informatica.


 


LA BIBLIOTECA DOMENICO LOVISATO


Le biblioteche a Isola, intese soprattutto come servizio  di pubblica utilità e come contributo allo sviluppo culturale di tutta la cittadinanza hanno lunga tradizione. Oltre a quelle private degli Isolani più abbienti (vedi l'ancor oggi presente Fondo librario intestato a Pasquale Besenghi degli Ughi e a quelle canoniche, le prime notizie  di una biblioteca pubblica italiana si hanno nel lontano 1895, quando venne costituito il "Gabinetto Operaio  di Lettura  di Isola", mentre risale al 1902 una "Biblioteca Circolante Popolare" con un fondo librario  di 500 volumi.

Ricca, soprattutto di letteratura tecnica, era la Biblioteca del Dopolavoro Arrigoni e Ampelea, funzionante nel periodo tra la prima e la seconda guerra mondiale. Debitamente sfoltito per motivi ideologici, tale fondo librario dopo il 1945 entra a far parte della Biblioteca del Circolo Popolare  di Cultura. Anche questa biblioteca fu smantellata dopo il 1948. Nei decenni successivi, nell'ambito del Circolo Italiano  di Cultura, viene nuovamente ripristinata la biblioteca in funzione della comunità italiana, diventata nel frattempo minoranza nazionale.

Il fondo librario attuale conta circa 4 mila volumi, quasi tutti  di data più recente, con sezioni dedicate alla storia patria, alla consultazione, alla narrativa e alla letteratura per l'infanzia e viene costantemente ampliato. La biblioteca è particolarmente visitata da alunni e studenti delle scuole italiane  di Isola. Dispone inoltre  di una sala  di lettura con giornali e riviste in lingua italiana. Ancora disponibili, tra l'altro, alcune copie delle pubblicazioni della nostra Comunità.



Orario d'apertura al pubblico: 
martedì, giovedì e venerdì - dalle 9.00 alle 13.00

lunedì e mercoledì -  dalle 16.00 alle 19.00


Bibliotecario: Bruno Orlando, e-mail: bruno.orlando@siol.net


IL FONDO BESENGHI


Il Fondo Besenghi è sicuramente un patrimonio librario oltremodo interessante e prezioso. Per il suo intrinseco valore di reperto bibliografico monumentale, con libri che vanno dal Cinquecento all'Ottocento, compresi alcuni manoscritti, la Biblioteca Besenghi è considerata  patrimonio culturale e come tale viene tutelata nell'ambito della sezione di Italianistica e Storia Patria della Biblioteca Centrale "Srečko Vilhar" di Capodistria. È conservata in una sala del Palazzo Besenghi, dove ha sede anche la nostra Comunità, e i volumi sono stati restaurati e risistemati con i fondi devoluti dalle Comunità Autogestite della Nazionalità Italiana di Isola e Costiera.

Il fondo conta quasi tremila volumi recuperati alcuni anni fa da un magazzino dove erano stati riposti nell'immediato dopoguerra.

Nel 1999, su iniziativa della C.A.N. Costiera, la nostra Comunità ha pubblicato il catalogo completo del fondo, intitolato appunto "Biblioteca Besenghi", con una interessante introduzione di Ivan Markovič che traccia il percorso delle vicissitudini storiche, e un profilo della nobile famiglia dei Besenghi, di cui il poeta Pasquale Besenghi degli Ughi fu l'ultimo erede. Il volume è ancora disponibile gratuitamente a chi ne facesse richiesta.


2. ATTIVITA' EDITORIALE


Per svolgere un’opera di reciproca conoscenza di un patrimonio che altrimenti rischia di essere definitivamente relegato al passato e agli archivi, da qualche tempo la Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola, ha intrapreso un’opera di divulgazione di queste testimonianze attraverso la pubblicazione di momenti importanti della storia, delle tradizioni e delle abitudini dell’elemento italiano di questa cittadina. In questo senso, già negli anni scorsi sono venute alla luce alcune importanti pubblicazioni sul poeta Pasquale Besenghi degli Ughi, sulla storia di Isola, sui suoi statuti medievali, sulle immagini provenienti dal passato.


Altrettanto importante è l’intensa attività informativa che viene svolta dalla CAN negli ultimi dieci anni. Il riferimento va alla pubblicazione del giornale “Il mandracchio” e del foglio “La voce del mandracchio”.


3. ATTIVITA' DEI GRUPPI CULTURALI


I gruppi culturali del Gruppo nazionale italiano di Isola svolgono la loro attività in seno alle associazioni Comunità degli Italiani “Pasquale Besenghi degli Ughi” e Comunità degli Italiani “Dante Alighieri”. Delle due associazioni la prima è quella di più vecchia data; si avvale delle esperienze acquisite nei quasi cinque decenni di esistenza. Da qui il più ampio ventaglio di iniziative e la maggior mole di attività.


La CI “Dante Alighieri” è un’associazione di nuova fondazione, che però è riuscita ad inserirsi in quasi tutti i settori ed a portare a termine quanto pianificato.


4. CONTATTI CON LA NAZIONE MADRE


La CAN isolana interpreta questo capitolo quale vero e proprio contatto con la nostra lingua madre. Infatti, i gruppi italiani che ospitiamo a Isola portano nella nostra cittadina la cultura e le tradizioni italiane. La collaborazione con il Gruppo nazionale italiano che vive in Croazia, poi, rappresenta un momento d’incontro e di confronto culturale tra connazionali che la storia ha voluto dividere in due entità statali. Invece, per quanto riguarda i nostri gruppi che effettuano tournée in Italia, oltre a presentare le attività della minoranza italiana in Slovenia, essi godono di un rinnovato momento d’incontro con la cultura del nostro Paese d’origine.


5. USCITE IN SLOVENIA


Si tratta di un segmento di attività molto importante al fine di farci identificare dal popolo di maggioranza che vive al di fuori della zona mistilingue quale tassello attivo della realtà statale in cui viviamo. I nostri gruppi hanno intrecciato molti legami di amicizia.


6. COLLABORAZIONE CON ALTRE COMUNITA' MINORITARIE


È da oltre un decennio che i nostri gruppi culturali, in special modo il Coro “Haliaetum”, incontrano quelli della minoranza Slovenia in Italia e Austria. Si è arrivati anche ad un incontro con la minoranza ungherese in Slovenia. Gli incontri con altre realtà minoritarie, sia della Slovenia sia dei Paesi limitrofi, si sono dimostrati interessantissimi. Dal 1986 il coro partecipa al “Concerto dell’Amicizia”. Questo è un incontro divenuto tradizionale che vede a confronto tre cori di tre diverse realtà, di tre diverse città; il coro misto “Haliaetum”, il “Komorni pevski zbor” di Celje e il coro “Foltej Hartman” di Bleiburg (Austria). A rotazione, il concerto si svolge a Celje, l’anno dopo a Bleiburg e l’anno successivo ad Isola.


7. SPETTACOLI


Il compito precipuo di questo settore di attività è di portare alla cittadinanza di Isola manifestazioni di indubbia qualità e dimostrare nei fatti l’apertura culturale che il nostro gruppo nazionale ha sempre avuto. In questo ambito è ormai tradizionale l'iniziativa ETHNOINSULA, che tende al recupero dei ricchi valori e delle grandi tradizioni culturali e linguistiche comuni dell’ambiente istriano. L’idea è di proporre un ciclo di concerti a scadenza mensile nella prima parte dell’anno (gennaio-marzo) nella sala delle manifestazioni di Palazzo Manzioli.


Oltre alla musica etno-popolare offriamo al più vasto pubblico anche concerti di altri generi musicali che spaziano dalla musica jazz alla musica classica, inoltre offriamo spettacoli teatrali con Compagnie teatrali dialettali triestine, spettacoli folcloristici e le ormai tradizionali rassegne corali (XIX Incontro Internazionale di Cori e XIV Concerto di Primavera), che presenteranno al pubblico gruppi di buon spessore artistico provenienti da Italia, Austria, Croazia e Slovenia.


 


8. ATTIVITA' PER LA TUTELA DELLA LINGUA ITALIANA


 


Partecipando a questo progetto, la Comunità autogestita della nazionalità italiana di Isola intende sviluppare l’uso corretto della lingua italiana scritta e parlata incominciando già dall’età scolare, sensibilizzando di riflesso anche i genitori. A questo scopo, già da qualche anno abbiamo inserito in questo capitolo il concorso letterario e di arti figurative per le scuole di lingua italiana. Il concorso si propone di invogliare i giovani allo scrivere, al perfezionamento della lingua italiana, e all’esprimere i propri sentimenti e le proprie opinioni nel campo letterario; il settore delle arti figurative è riservato ai piccoli dell’istituzione prescolare.


Inoltre la Comunità degli Italiani “Dante Alighieri” di Isola organizza ogni anno un Corso per il recupero del dialetto dedicato ai giovani. Con quest’attività i partecipanti, anno dopo anno, vengono a contatto con quella parlata che per secoli è stata il linguaggio di comunicazione dei nostri avi e che attualmente sta scomparendo, portando con sé dei danni irreparabili, specialmente per la nazionalità italiana che vive in questi luoghi.


 


9. CORSI, CONFERENZE


Molte sono state le iniziative portate a termine negli ultimi anni nell’ambito di questo settore culturale. Ricordiamone solo alcune: la serata sul Rex, Isola e l’archeologia industriale, la serata sulle radio d’epoca e altre ancora.


Continua fruttuosa la collaborazione con Renato Chicco, connazionale affermato in ambito internazionale, per l’organizzazione di stage musicali e serate dedicate alla musica jazz.


 


10. ATTIVITA' SPORTIVA RICREATIVA


Oltre all’attività conviviale che prevede incontri tra i connazionali legati alle varie festività, continuano gli allenamenti e gli incontri dei gruppi sportivi (calcetto, tennis, bocce, tennistavolo, ecc) delle CI Dante Alighieri e Pasquale Besenghi degli Ughi.

 
 
Cerca nel sito

Navigazione
 
Crediti Powered by MDPro