EU Cookie Law Script 1

We use cookies here at C.A.N. Isola to ensure that you get the best user experience. To continue using our site, please allow cookies.

Accetto | Abbandona
Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Isola
Piazza Manzioli 5
6310 ISOLA-IZOLA
SLOVENIA

Palazzo Manzioli

Palazzo Manzioli rappresenta la sede istituzionale della Comunità Italiana di Isola e, nel contempo, rappresenta simbolicamente anche la presenza storica degli Italiani sul territorio del Comune di Isola.

A palazzo Manzioli hanno la propria sede la Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana, che ne è il proprietario, nonché le due Associazioni culturali “Pasquale Besenghi degli Ughi” e “Dante Alighieri”.

Palazzo Manzioli è costituito da tre edifici che sono stati collegati tra loro in una unità funzionale e prende il nome da quello centrale datato 1470 e costruito da uno dei podestà veneti della città. L’altro edificio con una evidente impronta storica è costituito dalla parte destra e viene ricordato soprattutto perché casa natale dello scienziato e patriota isolano Domenico Lovisato.

Palazzo Manzioli è il risultato di un accordo di cooperazione fra Italia e Slovenia in favore della Comunità Italiana e sottoscritto il 24 ottobre 1996 dal sottosegretario agli esteri italiano, Piero Fassino, e dall’omonimo sloveno, Ignac Golob.

Il lavoro di progettazione e di restauro è stato realizzato dagli esperti del Dipartimento di Architettura mediterranea dell’Università di Reggio Calabria e portato a termine nel 2003. In base al “Protocollo tra il Governo della Repubblica di Slovenia ed il Governo della Repubblica Italiana sulla collaborazione per il programma di formazione professionale e restauro del Palazzo Manzioli ad Isola” la finalità dell’iniziativa era stabilita nel restauro architettonico e nel recupero funzionale  dello stabile assieme alla realizzazione di programmi di formazione professionale nel campo del restauro. Nell’ambito dei lavori di recupero e di restauro, assieme agli esperti dell’Università degli studi di Reggio Calabria e in collaborazione con  la scuola media professionale “Pietro Coppo” di Isola, venne portato a termine un corso di restauro cui parteciparono quindici corsisti del nostro territorio.

Oggi, grazie all’attività svolta dalla Comunità Autogestita e dalle due associazioni delle Comunità degli Italiani, il Palazzo è diventato un vero e proprio centro culturale per tutti i connazionali, ma anche per tutta la cittadinanza isolana.

 
Ultime notizie